E' USCITO IL NUOVO NUMERO DI LINEA

"Il polo non c'è più ". E' questo il titolo di apertura del nuovo numero di LINEA che apre con un fondo di Pino Rauti sulla debacle del Polo e soprattutto di AN e Forza Italia . In più è possibile leggere l'analisi elettorale sulle ultime elezioni amministrative ed una lettera aperta agli "anali" di Roberto Bigliardo . Analisi e spunti di Enrico Landolfi , Isabella Rauti , Luca Romagnoli , Mari Lina Veca e Claudio Pescatore .

E' già in fase di composizione il numero "natalizio" di Linea con un articolo in prima pagina di Pino Rauti sulla "Fiuggi2" che si terrebbe a Verona il prossimo febbraio da parte di AN e quattro pagine di analisi sulla nuova , vergognosa abiura , con articoli di Roberto Bigliardo , Beniamino Donnici  e Marco Valle    . All'interno un inserto su processo a Ezra Pound con un commento di Antonio Pantano e nella pagina culturale un saggio di Gabriele Fergola su Thomas Mann prima della "conversione" .

E' possibile chiedere il giornale direttamente alla direzione a Claudio Pescatore , tel 06 / 69200148-9 oppure fax 69200129 .

Si ricorda che è possibile abbonarsi al giornale anche attraverso il tesseramento al MSI .

 

"AVEVA RAGIONE MARCUSE"
Intervista con Rauti tratta da "Liberal"


 

IL MOVIMENTO SOCIALE FIAMMA TRICOLORE

Nasce ufficialmente il 21 gennaio 1995 , con atto costitutivo voluto da Pino Rauti prima della conclusione del congresso del MSI-DN celebrato a Fiuggi da Gianfranco Fini per chiudere definitivamente l’esperienza politica missina e aprire quella di Alleanza Nazionale .

Durante il Congresso , dopo che Fini abbassò il sipario sulla gloriosa Fiamma Tricolore , Pino Rauti e pochi orgogliosi congressisti missini , che non avevano accettato il tradimento e l’abiura finiana , incontrarono all’Hotel Ergife di Roma migliaia di dirigenti e militanti venuti da ogni parte d’Italia e diedero vita al nuovo MSI .

Nacque subito una disputa giudiziaria e , in attesa di concludere l’iter processuale , il Tribunale di Roma decise di lasciare il simbolo e la dicitura MSI ai responsabili di AN , per cui il Movimento dovette arricchirsi della dicitura Fiamma Tricolore per distinguersi dalla formazione liberaldemocratica ed antifascista a cui avevano dato vita Fini e gli ex democristiani accorsi in suo aiuto .

La prima sede nazionale fu reperita presso la segreteria parlamentare europea di Pino Rauti , in via Confalonieri n. 7 a Roma , ma nel giro di due mesi il Movimento trovò più consona collocazione in C.so Vittorio Emanuele II n. 39 , ove attualmente risiede .

Nell’aprile del 1995 il MSFT fu chiamato alla prima prova elettorale riuscendo a presentare liste regionali , provinciali e comunali su circa la metà del territorio nazionale .

Subito dopo tenne a Roma , sempre all’hotel Ergige , la prima Assemblea Nazionale Programmatica che delineò il progetto politico del Movimento .

A settembre del 1995 il MSFT tiene a Chieti il suo primo Campo Hobbit , dedicato al Movimento Giovanile e contemporaneamente nasce l’associazione femminile Niente Mimose , che pubblica periodicamente quaderni di studio sui temi della biogenetica e del rapporto tra donna e società .

Sempre in quei giorni fu rilanciata la testata del settimanale LINEA che a tutt’oggi esce regolarmente ogni mese quale organo ufficiale del Movimento .

Alle elezioni politiche del 1996 il MSFT presenta liste e candidati alla Camera ed al Senato in quattordici regioni dalle quali raccoglie un milione di voti e percentuali superiori al 5 per cento in quattro di esse , entrando al Senato con un senatore e sfiorando la elezione di un numero ben più consistente .

Alle amministrative del 1997 il MSFT si impone con forza in molti comuni eleggendo decine di consiglieri comunali e addirittura eleggendo sindaci in alcuni centri .

 


COMINCIA IL " REDDE RATIONEM"
DI ALLEANZA NAZIONALE
PRONUNCIATE
TRE SENTENZE DI MERITO FINALI
SULLA QUESTIONE DEL SIMBOLO

Sono giunti a conclusione tre procedimenti presso il TAR di Roma ed uno pendente
presso il TAR di Napoli sulla conservazione del simbolo: in tutti i casi la
decisione, nel giudizio di merito finale, è favorevole al Movimento Sociale
Fiamma Tricolore, che era assistito dall'Avv. Fiorillo, Dirigente del partito.
Particolarmente interessante la decisione del Tribunale Amministrativo del
Lazio, Sezione Prima, laddove scive:"In ordine poi alla pretesa sostanziale
sulla confondibilità dei simboli, E' NORMALE IN OGNI FENOMENO DI SCISSIONE
DI UN PARTITO, che uno o pi— elementi del simbolo che lo contraddistingue
possano essere richiamati nel simbolo della nuova lista, ciò senza creare alcuna
confusione tra i nuovi simboli..."La parte ricorrente, Alleanza Nazionale, è
stata condannata al pagamento di spese, competenze ed onorari di giudizio. Restano
ora pendenti altre importanti questioni legali, nelle quali il partito sarà
sempre rappresentato dall'Avv. Fiorillo che già tanti considerevoli successi
ha riportato nella difesa della Fiamma Tricolore, in merito alle delibere congressuali
di Fiuggi ed al bilancio e patrimonio del MSI.
di Maria Lina Veca

Collegamenti ipertestuali: web-progetti italiani, siti stranieri, partner e amici.

tutte le slot online qui  

1998-2015 © msifiammatric.it